Come sfruttare i tempi morti per aumentare la tua efficienza



Oggi voglio condividere con te alcuni spunti concreti - molto concreti - su come valorizzare il tuo tempo. Un particolare tipo di tempo: quegli spazi che a volte ci sono (e non si vedono o non si sfruttano adeguatamente) o improvvisamente "si liberano".

Spazi che possono essere trasformati in tempo per risparmiare tempo.

Applicando determinate strategie e comportamenti riuscirai a valorizzare ogni minuto del tuo tempo in modo funzionale e gratificante.

Ti renderai conto che attraverso queste strategie eviterai di perdere tempo prezioso e la gestione del tuo tempo migliorerà in modo significativo e continuativo.

Un problema diffuso

Non so se capita anche a te…  mille cose da fare che si susseguono con ritmi incalzanti, imprevisti che si sommano a priorità e urgenze, mangiatempo che divorano letteralmente quote importanti del tuo tempo e assorbono quantità spropositate di energie.

E ti lasciano con un pensiero (frustrante): “se avessi avuto il tempo!!”. E una quantità di cose lasciate in sospeso...

Il tempo non è mai sufficiente e finiamo per non avere neanche più il tempo per pensare…

Il rischio, le conseguenze.

Il rischio è perdere completamente il controllo ed essere gestiti da altri, da altro o da tutti e due messi insieme. 

Le conseguenze possono variare dal rilevante al devastante, con un impatto non solamente sulla tua attività e lavoro, ma anche sulle tue energie e, in definitiva, sulla tua qualità della vita.

E la sensazione di non poterne uscire, unita alla percezione di trovarti in un vicolo cieco, non può che peggiorare le cose.

Eppure…

Capita anche che, durante la giornata, nei momenti più impensabili, si possano liberare spazi in modo inaspettato. Diventano improvvisamente disponibili manciate di minuti, a volte mezz’ore che, se ben gestite e adeguatamente utilizzate possono migliorare in modo significativo la tua giornata, il tuo lavoro e la qualità del tempo che vivi.

Cosa vuoi fare?

Gettarle al vento …e trovarti poi a rimpiangere di non averle prontamente sfruttate o prendere in pugno la situazione e agire?

Se vuoi ridiventare padrone del tuo tempo, per riuscire a fare e completare ciò che hai da fare - o semplicemente vuoi fare -  ritagliandoti spazi di tempo anche per recuperare energie, la risposta è sicuramente la seconda. 

Cosa può significare saper utilizzare veramente bene quei cinque/dieci minuti per risolvere qualcosa e toglierselo dalla testa? Molto, moltissimo e lo sai anche tu.

Come fare in concreto

Come riuscirci?

Questione di consapevolezza e di pochi comportamenti che, se applicati sistematicamente, possono fare una grande differenza. Comportamenti che ti possono consentire di valorizzare queste manciate di tempo - sia che si tratti di minuti che di un’ora - e metterle a frutto in modo ottimale per i tuoi obiettivi.

Non voglio darti le classiche 10 regole d’oro per gestire priorità è tempo (c’è un’ampia bibliografia sull’argomento), la solita lista di cose da fare che risolvono magicamente il problema, che probabilmente conoscerai benissimo.

Voglio condividere con te quello che ho imparato in tanti anni di lavoro, attraverso molti corsi e letture, ma soprattutto attraverso la sperimentazione e l’applicazione pratica nella mia vita professionale e personale.

Ti renderai conto del valore di questi consigli non solo in termini di gestione delle tue priorità e del tuo tempo in funzione di queste, ma anche e forse soprattutto in termini di gestione della tua energia.


Otto consigli pratici e praticabili per sfruttare i tempi morti con intelligenza

Applicando questi consigli puoi cominciare subito, in modo facile e veloce, a sfruttare bene i tempi morti e a dare più valore al tuo tempo quando ti trovi fra le mani preziosi spazi, anche piccoli.

  • Primo consiglio: prendi consapevolezza di quanto può valere e cosa può significare utilizzare bene quello spazio di tempo. E dei vantaggi che ti può portare. La percezione del valore di quel tempo è una leva potentissima.
  • Secondo consiglio: prenditi il tempo per pensare cosa puoi e vuoi fare di quei minuti o di quella mezz'ora. Cogli l'occasione al volo e mettila a frutto.
  • Terzo consiglio: decidi. Seleziona una cosa che può essere risolta in quello spazio di tempo. Focalizzati su questa e concentra lì le tue energie. Puoi anche scegliere di non fare nulla: non fare nulla è fare qualcosa. 
  • Quarto consiglio: elimina ogni interferenza. Neutralizza possibili fonti di distrazione o interruzione che potrebbe disperdere la tua attenzione.
  • Quinto consiglio: tieni a mente che non è necessaria la perfezione. Ciò che conta è trovare una buona soluzione e liberarti di un problema.
  • Sesto consiglio: usa la tecnologia. Registrare un messaggio vocale è molto più immediato, semplice e pratico di prendere un appunti e può essere trasferito su altri dispositivi permettendoti di guadagnare tempo e risorse.
    L’ho fatto anch’io in uno spazio di tempo che si è liberato per cominciare a scrivere questo post… funziona molto bene.
  • Settimo consiglio: tieni sempre con te - lo smartphone è uno strumento ideale - un elenco delle cose da “smarcare” gestibili negli spazi di tempo che si possono liberare durante la giornata.
  • Ottavo consiglio: ricorda che più “porte” lasci aperte e più bruci inutilmente energie. La mente funziona come un computer: se lasci aperti molti programmi, questi assorbono risorse e rallentano il sistema fino mandarlo in crash. Per noi essere umani la cosa è più complessa rispetto a un computer, che puoi spegnere e riaccendere.
    Le nostre energie non sono infinite e vanno gestite con attenzione, intelligenza e la massima cura.
    Chiudi più “porte” possibili e ti renderai conto di quanta energia in più libererai e renderai disponibile per fare ciò che veramente importante per te.
Voglio condividere con te un consiglio extra, che vale doppio: se decidi di utilizzare quei 10-15 minuti per staccare e recuperare energie stacca veramente.
Fa in modo che siano completamente tuoi e goditeli come un prezioso regalo che ti fai e ti meriti.

Al diavolo l'iper-efficienza a qualsiasi costo e a prescindere: sei tu a decidere cosa fare, se farlo e quando farlo. Prenditi la soddisfazione di mettere te al primo posto :)

Se questi suggerimenti pratici ti sono stati utili regalali alle persone che ti stanno cuore, condividendoli con loro.

Fammi sapere cosa hai ottenuto applicandoli. Il tuo feedback è per me importante, solo il “campo” può dirci come una cosa funziona.



Sono Gabriele Zanaria, aiuto persone, professionisti e imprenditori a ottenere i risultati desiderati attraverso una migliore gestione del tempo.




Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici e colleghi

Maggiori informazioni
Inserisci qui i tuoi dati e ti ricontatterò entro 48 ore riguardo a Come sfruttare i tempi morti per aumentare la tua efficienza Invia
×